• Pubblicata il:
  • Autore: Daniele
  • Categoria: Racconti lesbo
  • Pubblicata il:
  • Autore: Daniele
  • Categoria: Racconti lesbo

Moglie lesbica

Una storia realmente accaduta lunedi.
Come ogni anno sono nel periodo della fiera a Milano rimango fuori per lavoro.
Vi premetto che una bella moglie,non appariscente ma allo stesso tempo piacevole.
Normalmente rimango fuori 3 gg ma quest'anno stanco delle solite cose decido di rientrare in anticipo.
Contento della cosa avviso mia moglie confermando il mio rientro ma non prima deel 2 vista la distanza.
Lei tranquillamente mi dice che non ci sono problemi,le solite raccomandazioni e mi anticipia che sarebbe andata a cene li vicino con una sua collega.
Tutto tranquillo mi preparo e parto per rientrare.
Sapendo che mia moglie si era organizzata con un amica,quindi non aremmo avuto il problema dei bimbi,ho cercato di anticipare il rientro senza fermarmai cena cosi che potremmo aver potuto fare sesso come voglio io tranquillamente.
Verso le 23.45 arrivo verso casa,ma avendo molta sete decido di fermari in un bar a qualche centinaia di metri da casa.
Arrivato li,mi fermo ,mentre apro lo sportello vedo arrivare la macchina di mia moglie e fermatasi scende la sua collega.
Beh,una fica mondiale ,magliettina scollata due belle tette,ma soprattutto un bel paio di pantaloni strettissimi che al contatto delle luci dell'auto mostravano uin culo pazzesco.
A quel punto curioso e eccitato sono rimasto in auto e ho deciso di aspettare.
Sono ripartite dopo qualche minuto e sono andate verso casa.
Premetto che la mia abitazione ha 2 accessi pedonalie uno carrabile.
Arrivata a casa mia moglie e' entrata direttamnte nel piazzale con l'auto. Io a quel punto ho lasciato l'auto un po' lontano e ea piedi mi sono recato verso l'ingresso che porta al garagge dirimpetto al piazzale.
Quando ,con molta attenzione per non farmi notare, mi sono affacciato ho visto quello che non avrei mai pensato.
Mia moglie stava limonado con la sua collega in modo vistosissimo.Io preso dall'eccitazione mi sono cominciato a toccare.DOPO QUALCHE MINUTO la sua collega e'scesa ed e' andata via.
Come un ladro sono ritornato in auto , mi sono allontanato e sono ritornato al bar.Ho aspettato una mezzora poi ho chiamato mia moglie che stavoa arrivando.
Entrato a casa eccitato da paura sono andato subito a cercarla,era in bagno e si stava preparando per la notte,eccitatissimo alla vista del suo culo nin ho fatto altro che tirarmelo fuori e infilarglirlo in fica.
Lei,logicamente all'oscuro di tutto ha scopato con me tranquillamente facendomi sborrare con la bocca copiosamente:
Io non ho avuto il coraggio di dire nulla ma da qualche giorno non faccio altro che immaginarla leccare la fica della sua collega.
Chissa' che non l'abbia gia fatto!
Dan

Vota la storia:




27/12/2012 10:25

ivano

Io sono fidanzato ma sé.mi trovò da quelle parti una bella s...... me la farei

27/12/2012 10:21

ivano

Io sono fidanzato ma sé.mi trovò da quelle parti una bella s...... me la farei

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!