• Pubblicata il:
  • Autore: COSTANTINO
  • Categoria: Racconti gay
  • Pubblicata il:
  • Autore: COSTANTINO
  • Categoria: Racconti gay

FINALMENTE GAY!

UTENTE: COSTANTINO
STORIE DI VITA - GAY - città Acireale (CT)

FINALMENTE gay ho capito di essere più attratto dai maschi che dalle femmine, ero al primo anno di università a Catania. Avevo avuto qualche storia con ragazze ma erano tutte finite male. Forse non ero abbastanza bello o, semplicemente, forse ero... diverso.
Durante una partita di pallavolo, in palestra ho conosciuto Enzo, un ragazzo alto e muscoloso che aveva praticato il nuoto per anni. Giocavamo nella stessa squadra, mi piaceva molto e lo spiavo mentre ci cambiavamo e facevamo la doccia.
La prima volta che l'ho visto completamente nudo, aveva i genitali rasati da qualche giorno. Ero piuttosto sorpreso, non avevo mai visto un maschio depilato. Ho notato che la sua minchia era un po' più lunga della mia. La volta successiva mi ero rasato anch'io ed eravamo pari. Poi mi ha spiegato che i gay usano questo escamotage per apparire più virili, ma anche per igiene.
Poi mi ha invitato nel suo monolocale, aveva capito che ero "cotto" di lui. Ci siamo svestiti e l'ho guardato di nuovo. Il suo cazzo aveva iniziato ad irrigidirsi abbastanza in fretta e si è seduto sul bordo del letto.
Quando ha visto che anche il mio era diventato duro, ha chiuso la porta a chiave e ha messo un video porno sul PC portatile. Ci siamo seduti fianco a fianco con i membri eretti e, un attimo dopo, ci siamo masturbati a vicenda. Non abbiamo neanche guardato il video, ci bastava l'eccitazione dei nostri corpi che si toccavano. Abbiamo unito le nostre lingue in un bacio interminabile, poi l'ho leccato fin sulla pancia ed ho raggiunto la sua minchia ingoiandola e facendogli un pompino misto sega da urlo. Ero un principiante, ma devo dire che lui ha gradito e, rapidamente, mi ha eiaculato in bocca. Non mi è piaciuto e l'ho sputato. Sarebbero passati mesi prima che apprezzassi quel sapore acido e dolciastro. Nel frattempo, Enzo ha preso il mio cazzo in bocca ed ha cominciato a succhiarlo con esperienza, massaggiandomi le palle. Anch'io ho sborrato in fretta e lui ha ingoiato tutto senza problemi, anzi!
Alla fine, ci siamo guardati l'un l'altro e abbiamo fatto un'enorme risata. Io ero già sazio di piacere, lui invece voleva proseguire. Dopo aver seguito il porno per un po', sono ricominciati i baci, i toccamenti, e lui mi ha girato sul letto alla... pecorina.
- Hey, un momento, io non l'ho mai fatto!
- Non preoccuparti, il tuo Enzino ha quello che serve...
Ha aperto il cassetto del suo comodino, ha preso un flacone di lubrificante donna ed ha iniziato ad ungermi l'ano e lo sfintere con delicatezza. Quando entrambi sono stati belli unti, ha appoggiato la cappella ed ha cominciato a spingere. Sentivo quella cosa dura e rigida che entrava e mi faceva male. Avrei desiderato dirgli di tirarlo fuori, ma allo stesso tempo volevo farmi inculare completamente per capire cosa si provava.
Lui ha spinto, ha spinto, finchè è penetrato dino in fondo sbattendo i coglioni contro le mie chiappe. Il dolore era forte, ma diminuiva man mano per cedere il posto ad un piacere nuovo, intenso. Mentre mi montava, massaggiava il mio cazzo duro ed i testicoli. Io ansimavo, lui grugniva e, dopo circa dieci minuti, mi ha schizzato in culo una massiccia dose di sborra calda. Io ho goduto quasi contemporaneamente a lui e gli ho riempito la mano ed il letto di sperma.
Sono passati tanti anni e tanti cazzi, ma la prima inculata... non si scorda mai!

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!