• Pubblicata il:
  • Autore: Rubystin
  • Categoria: Racconti gay
  • Pubblicata il:
  • Autore: Rubystin
  • Categoria: Racconti gay

Ancora caldo

Sono ancora accaldato e eccitato e così corro subito a raccontarvi quello che mi è' successo poco fa.oggi è' una giornata uggiosa e quando il tempo è' così mi viene voglia di andarmi a chiudere al l'ariston a fare porcate ma dal momento che per queste cose voglio sempre essere curato al massimo mi sono chiuso in ufficio e ho cominciato a depilarmi tutto,poi sono passato ad un accurato lavaggio interno,fatto questo ero così eccitato che ho iniziato a masturbarmi e titillarmi il buchetto infilandomi 3 dita.con grande sforzo ho smesso ,lavato e rivestito per andare al cinema.non appena apro la porta dell'ufficio si presenta un marocchino che mi vuol vendere un ombrello.lo faccio entrare,gli compro un ombrello e poi senza neanche pensarci gli chiedo se ne ha uno col manico dritto che almeno quando ne avevo voglia me lo sarei infilato nel culo.lui mi guarda,dice no ma se voglio mi da il suo cazzo che è come manico di ombrello.ci penso un attimo poi lo porto in bagno ,lo spoglio e vedo il suo bel cazzo già barzotto,lo accompagno sul bidè e comincio a insaponarlo tutto.sotto il mio massaggio diventa sempre più duro e allora comincio ad asciugarlo con la mia bocca.cazzo che cazzo,duro come il marmo e grosso alla siffredi.intanto che lo sbocchino prendo il lubrificante e me lo spalmo sul buchetto cominciando a masturbarmi il culo.mi toglie la mano e comincia lui a infilarmi un paio di dita massaggiandomi dall'interno e poi un altro.sono in visibilio e continuo a leccare questo magnifico cannolo.continuiamo così per alcuni minuti poi si alza e mi gira facendomi appoggiare al lavandino,gli allungo un profilattico e subito dopo lo sento che inizia a spingere.e veramente grosso e mi fa male ma resisto e cerco di rilassarmi il più possibile.lui è bravo,ci sa fare e piano piano riesce a spingerlo tutto dentro.che meraviglia sentirsi pieni così e poi comincia a stantuffare con ritmo e forza.il mio cazzo che si era ammosciato nella penetrazione riprende vigore .sono eccitato in maniera incredibile ,lui è un martello incessante ,sta scivolando avanti e indietro come un treno e sempre più forte finché con un gran mugugno ha l'orgasmo seguito immediatamente dal mio senza che mi toccassi.si è accasciato sopra di me finché il suo cazzo non è scivolato fuori dal mio culo.si è rivestito e andato via lasciandomi con il culo così largo che ho preso la bottiglietta del lubrificante e me la sono inserita dentro.mentre scrivo e' ancora nel mio culo.sono proprio una troia e felice di esserlo.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!