• Pubblicata il:
  • Autore: STELLINA***
  • Categoria: Racconti lesbo
  • Pubblicata il:
  • Autore: STELLINA***
  • Categoria: Racconti lesbo

LA MIA PRIMA ESPERIENZA LESBO - parte II

LA MIA PRIMA ESPERIENZA LESBO - parte II

Nuda, vibrante di desiderio, mi sono offerta a lei, che è scesa lentamente fino alla vulva rossa e dilatata. Ha raggiunto la clitoride e si è fermata per spiare la mia reazione. I gemiti di piacere ed il tremore delle gambe sono stati una risposta più che esauriente. Leccava la mia passera bagnata e bollente, mentre i suoi lunghi capelli biondi accarezzavano le cosce. Mi colpiva con la lingua sempre più in profondità, con movimenti veloci e precisi, poi attaccava la clitoride e la succhiava dolcemente.
Ho raggiunto il primo orgasmo in fretta, a cui ne è seguito un altro quasi consecutivo.
Sono rimasta senza fiato per qualche istante, finchè Jo mi ha guidato in camera da letto. Mi sono fatta coraggio e le ho baciato il collo, le spalle e succhiato i seni. Ho leccato il suo stomaco, l'ombelico e, con cautela, le ho slacciato ed abbassato i jeans. Ora ero io ad accarezzare le sue cosce desiderose di coccole. Sotto, aveva solo un piccolo tanga rosa. Era l'ultimo ostacolo che mi separava dal suo sesso. Le ho levate ed ho ammirato la sua vulva depilata e profumata. Sentivo ogni battito del suo cuore che pulsava sempre più veloce. Aprendo le cosce, mi sono avvicinata alla vulva, ma avevo un po' paura, era la mia prima volta con una donna Ho chiuso gli occhi e l'ho leccata a lungo, dappertutto, senza un ordine preciso. Ascoltavo i suoi gemiti di piacere e non avrei più voluto smettere, invece ho dovuto farlo di lì a poco.
Ben presto, tutto il suo corpo ha tremato in modo convulso, le secrezioni della vagina sono fuoriuscite senza controllo, ed i gemiti sono divenuti urla. Ho riaperto gli occhi, ero contenta di averla fatta godere, ma anche spaventata dall'intensità e dalla violenza del suo orgasmo multiplo. Ci sono voluti almeno 10 minuti perchè si riprendesse.
Ci siamo guardate negli occhi, unite in un unico respiro, mentre con le dita mi penetrava nella vagina cercando e stimolando ripetutamente il punto G. Non c'è voluto molto a farmi venire una seconda volta. Il suo corpo era sensuale, la sua pelle vellutata ed i suoi piccoli seni mi facevano impazzire. Ho amato ogni movimento, ogni bacio, ogni sospiro. E' stato bellissimo.
Stanche ma appagate, ci siamo addormentate stringendoci l'una all'altra. Il giorno dopo, quando sono tornata a casa dai miei, ho portato con me il suo tanga rosa per annusarne l'odore. Non dimenticherò mai quella notte.

FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!