• Pubblicata il:
  • Autore: LEO#CENTOCELLE
  • Categoria: Racconti fetish
  • Pubblicata il:
  • Autore: LEO#CENTOCELLE
  • Categoria: Racconti fetish

LA MIA EX CONTINUA A PRENDERMI PER IL CULO! - parte 1

LA MIA EX CONTINUA A PRENDERMI PER IL CULO! - parte 1 Erano le 10.20 di sera e stavo cazzeggiando col computer su piccoletrasgressioni.com. Qualcuno ha suonato il campanello e me ne sono fregato. Poi ha suonato una seconda volta ed ho risposto al citofono, già deciso a sfancularlo! - Senti bello, a meno che tu non sia Aida Yespica, un carissimo parente oppure un carissimo amico, vedi un po' de annartene affanculo! - Ciao Leo, sono Sara, la tua ex... è un'emergenza, mi fai entrare? Ho aperto il portone del condominio e ho aspettato che salisse col chiavistello inserito. Non si sa mai... poteva anche essere 'na matta. Dal citofono, la voce non era molto chiara, invece, purtroppo era lei. - Allora sei proprio tu! Che cazzo ci fai qui a quest'ora? - Scusa, il mio compagno mi ha sbattuto fuori di casa e stanotte non so dove dormire... - Esistono gli alberghi... - Non ho un soldo... - E 'sti cazzi! Ce l'avrai un'amica, un parente, qualcuno che ti può ospitare, no? Vieni proprio da me, dopo due anni, che m'hai lasciato per quel pezzo di mer... vabbe', lasciamo perdere. - Perfavore... domani me ne vado... - Stamm' a senti'... mo' stanotte dormi qui, sul divano, e domattina presto sgommi via, chiaro? - Posso prendere qualcosa dal frigo? Non ho cenato... - Pure! C'è un piatto di pasta coi ceci rimasto da ieri, scaldati quello. Il pane è al solito posto. Ma non toccare il vino e la birra, senno' esci de testa come una volta... - Grazie, sei un tesoro... Sono tornato in camera mia, davanti al computer. Dopo due minuti due, è entrata senza bussare. Sgranocchiava i miei grissini all'olio d'oliva e beveva 'na plastichetta de Gato****. Addoso c'aveva solo una maglietta di cotone sottile che arrivava a malapena a coprirle il culo. Era senza mutande e sembrava fosse lì proprio per provocarmi. Non mi sbagliavo. Con la scusa di accarezzare Ercole, il gatto, si è chinata in avanti mostrando il suo culo grasso e grosso, con l'ano incredibilmente peloso e dilatato. - Senti... tesoro..., per cortesia puoi indossare qualcosa di meno volgare? C'hai er buco der culo così largo, che er buco nell'ozono je fa' 'na pippa! Per tutta risposta, s'è avvicinata e s'è seduta sul PC portatile, a gambe aperte. - Eh no, così non vale! Se pensi, anche solo lontanamente, che io ceda a un ricatto sessuale dopo tutto il male che m'hai fatto... Elegantemente, m'ha preso la testa e se l'è piantata sulla frègna! Io l'ho leccata sìììì... ma con riluttanza, solo per prenderla in giro. CONTINUA

Vota la storia:




02/02/2017 22:54

marcello

Cura la tua fantasia malata! Grazie comunque per farmi ridere! Credo che poi sia entrata anche una modella di playboy in casa tua!!Perche non lo dici?

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!