Io,mio marito e la mia amica

CAP 1
Mi chiamo Alessandra, ho 30 anni, sono sposata da dieci con Nino, 36 anni, ho avuto solo lui nella mia vita, non sono riuscita ad avere altri uomini prima, avevo una paura folle del sesso, mia madre mi ha riempito la testa di paure: "farà male!" Mi diceva:"non è tutto questo granché" oppure "se aspetti e meglio, perché almeno se non ti piacerà amerai la persona con cui lo fai" e così via.
Ora, immaginatevi una ragazza tempestata di queste informazioni. Poi arriva lui, 23 enne grande, grosso (120kg di muscoli e ciccia, già non era proprio un palestrato) e cazzuto. 
Io non lo sopportavo; spaccone, bullo e stramaledettamente sicuro di se...ovviamente...me ne innamorai.
La prima volta che lo facemmo eravamo in macchina. Come e stato? Un disastro, non perché non mi sia piaciuto, anzi, ma non avevo idea di cosa fare, come farlo e quale doveva essere il modo giusto, così dopo quella prima volta mi cominciai ad informare meglio, cosa che prima non avevo fatto, strano, direte voi. No, se una cosa non vi interessa difficilmente vi informare sopra no?
Comunque, cominciai ad informarmi, posizioni, giochi, e chi più ne ha più ne metta. La mia vita sessuale cominciò a diventare un vero e proprio porno, anche perché sono dell'idea che se non dai ad un uomo ciò che vuole questo va a cercarlo da altre parti, non siete d'accordo?
Insomma, dopo questa premessa vi raccontò cosa mi è successo due anni fa.
Conosco questa ragazza, stronza ( e zoccola) nel midollo, sposata con un povero a lui, che probabilmente la cornifica pure, ma questa e un altra storia, dicevo, cominciamo a frequentarla, lei vive con la madre e il marito, ha un figlio di due anni( ora 4) e andavamo a trovarla spesso, e molto spesso prendeva in giro mio marito per i suoi "avambracci" si scherzava sempre cosi, tutto a doppio senso, e "che pacco che ti fanno questo pantaloni" oppure "mamma mia alessa, sei ancora intera?" Eccetera.
Voi vi starete chiedendo: e tu di queste attenzioni non eri gelosa? Vi diro, no, anzi, mi facevano ridere e mi eccitavano al tempo stesso, infatti molto spesso dicevo a Nino se si voleva scopare la mia amica, e lui sempre con un "macche sei scema?" E si continuava a scopare senza pensieri. Finche un giorno mi misi di punta, volevo che se la scopasse e che lo facesse davanti a me, ma soprattutto con me.
Andammo a casa sua, era una mattina, marito e mamma stavano a lavoro, il figlio dai suoceri, ci trovammo a seguirlo mentre faceva le faccende, e nel mentre si parlava del più e del meno, e per lo più sempre a doppio senso, finché fini di sistemare il letto e mi sdraiai sopra, lei non disse niente e continuo a sistemare la stanza, poi le dissi: " "vieni a stenderti, hai già fatto abbastanza" non se lo fece ripetere si stese accanto a me e mi diede ragione, disse che era stanca e che aveva proprio bisogno di un massaggio.
Io guardai Nino sull'uscio della porta e gli dissi: "tu sei bravo con i massaggi, perché non glieli fai?" Lui mi guardo con la faccia stranita, come a dire " che intenzioni hai?" Ma la mia amica si giro a guardarlo e disse,"vabbe se non se la sente non fa niente" ed io " certo che se la sente, vero amo?" Al che non sapeva più cosa obbiettare e fu d'accordo, salì sul letto a cavalcioni sopra il culo della mia amica e le cominciò a fare i massaggi da sopra la maglietta, io le alzai la maglia e le sganciai il regiseno. "Ale ma che fai?" Mi chiese l'amica mia, ed io " niente, cosi sono meglio i massaggi, anzi, dov'è l'olio del bambino?" Andai a prenderlo dove mi aveva detto e tornai a stendermi accanto a loro. Nino se lo spalmò sulle mani e cominciò a massaggiarla, vedevo che stava scomodo con i jeans cosi gli dissi: "togli i pantaloni" al che finalmente si erano resi conto delle mie intenzioni, lui come avrebbe fatto ogni uomo non si fece pregare mentre la mia amica mi guardo per chiedere una conferma che io le diedi. 
Si tolse i pantaloni e ritornò a cavalcioni su di lei, e cominciò a massaggiarla, tutta la schiena fino a che non si ritrovo le sue tette (una 5 abbondante) tra le mani e il cazzo duro nei boxer. Io mi avvicinai a lei sfiorando le le labbra, quando poi le apri cominciai a baciarla. Ero troppo eccitata dalla situazione ( lo sono persino adesso che ve lo racconto) lui le abbassò i legghins continuando a massaggiarle il sedere con l'olio e intanto spingeva con il bacino facendo le sentilo il cazzo oramai duro attraverso i boxer, quando mi sentii la sua manu sulle gambe lo guardai e mi chiese il permesso per tirarselo fuori, io gli dissi di si e intanto mi tolsi anche io i pantaloni e l'intimo, oramai eravamo nel ballo e avremo ballato fino alla fine, si bagno il cazzo con la saliva e cominciò a prenderla da dietro, sbattendo le il cazzo nella figa, lei trattenne il fiato " e più grosso di quello di mio marito!" Grido, io gia lo immaginavo da quello che mi raccontava e mentre lui se la scopa a io con le gambe aperte e le sue grosse dita nella figa bagnata continuavo a baciarla, finché non la sollevò a pecora continuando a scoparla, io scivolai sotto di lei, guardando il suo enorme cazzo che la scopava intanto io le succhiavo il clitoride, lei titubante cominciò a fare lo stesso a me, e dio ci sapeva fare, ero eccitata e bagnata, Nino cominciò a scopare lei con due porte forti poi lo tiro fuori e me lo infilo il bocca, il sapore della figa della mia amica era spettacolare sul suo cazzo, e cominciò ad alternar si finché lei non venne urlando, a quel punto , Nino scese dal letto e sali dall'altra parte scopando me come un toro mentre aveva la bocca della mia amica sopra che lo spompinava mentre non mi scopava ed e stato fantastico, le botte erano incredibili mi portò ditta all'orgasmo dopo poco piu di 5 minuti dove pompava forte me e poi scopava la bocca di lei, quando poi cominciò a pompar i dentro come un matto la mia amica mi succhiò il clitoride ed esplosi!
Lui uscì da me e cominciò a segarsi in ginocchio, noi cominciammo a le farlo insieme finche la sua sborra non ci sporco tutta la faccia, non avevo mai condiviso la sua sborra, ma fu una cosa spettacolare!

Vota la storia:




28/05/2015 08:47

gattone

Me lo hai fatto diventare duro già a metà del racconto...certo che ci sono uomini proprio fortunati !

12/05/2015 11:04

rino

che cazzata!!

12/05/2015 08:07

Ale

Ci sono una serie infinita di errori per via del t9, peccato non l'ho riletta prima di pubblicarla...scusatemi

12/05/2015 05:37

Laoconte

...se questo era il capitolo 1 aspettiamo con ansia il capitolo 2!

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!