IL PORNO ATTORE - secondo tempo

IL PORNO ATTORE - secondo tempo Nel complesso, Eva aveva un aspetto ambiguo e seducente. La telecamera ha fatto un giro a 360 gradi intorno a lei per un primo piano, mentre il soldato le toglieva la catena. La voce del regista ha tuonato di nuovo: - Forza con la frusta! Il soldato ha iniziato a frustarla con un aggeggio che, ad ogni colpo, le lasciava una finta striscia rossa sul corpo. La ragazza urlava per il dolore come una vera attrice, però chissà, forse le faceva un po' male davvero. Poi è entrato in azione Andy, ha preso un manganello ricoperto di olio lubrificante, l'ha messa a quattro zampe e l'ha spinto con decisione nel suo culo. Eva ha urlato ancora più forte e, come prima, ho avuto la sensazione che soffrisse veramente. Il cameraman riprendeva tutto da vicino per mostrare la penetrazione sadica e perversa. Stooop!... Seconda scena! Andy è corso fuori dal set e si è sfogato un po'. - Che palle! Adesso i porno attori devono essere impeccabili. Niente peli sul petto, niente peli pubici, perchè il cazzo depilato sembra più lungo e la figa più appetitosa. Facciamo più cerette noi che le casalinghe siciliane! Tra poco sarebbe toccato di nuovo a lui, ma il suo pisellone dondolava senza nessuna voglia di collaborare. Allora ha tirato fuori dalla borsa una siringa con un ago super-sottile e una fialetta. - No Andy, non dirmi che sei un drogato, da te proprio non me l'aspettavo... - Ma cosa ti salta in mente? Questo è *********! Stimola la circolazione e la dilatazione del sangue ed è molto di più efficace di Viagra e compagnia bella, l'effetto è istantaneo... Se l'è iniettato alla base dell'uccello e ha disinfettato e tamponato il forellino con una garza. Ero spaventato. - Hey, cos'è quella faccia? Qui lo fanno tutti! In queste scene gotiche dobbiamo addirittura oliarci la pelle come i gladiatori... Ha messo sugli occhi due lenti a contatto gialle e, sopra le spalle, un mantello nero. E' rientrato sul set e ha preso la ragazza per i capelli, fingendo di costringerla a succhiargli il cazzo. Quando è diventato duro, l'ha rimessa alla pecorina e l'ha reinculata. Sinceramente, non so se, per lei, sia stato peggio il manganello o l'uccellone di Andy. Il regista ha ordinato: - Pronti per il gran finale! E' entrata una grassa trav vestita da mistress Aveva un body in latex con due ampi fori per le tette e un'altra lunga feritoia che scopriva l'ano e il suo pisellone già in tiro. Le ha spinto indietro la testa e ha premuto il suo cazzo in fondo alla gola di lei. L'hanno scopata come una schiava per altri dieci minuti, mentre lei fingeva di godere, tremava e urlava come una ninfomane. - OK, adesso sborrate. Ma fuori, mi raccomando, voglio vedere lo sperma sulla sulla sua faccia e sulle sue chiappe! Ubbidienti, lui e la trav si sono concentrati. Lui ha professionalmente eiaculato sulle chiappe e sulla schiena, mentre la trav si è ammosciata e non riusciva a venire. - Stooop! Muovetevi! Una bella dose di sapone liquido sulla faccia della ragazza, poi tagliamo e aggiustiamo col montaggio. E tu metti la telecamera più vicino, imbecille! Dopo altri due minuti... - Ok, ok... stooop! Per oggi abbiamo finito! La troupe fischiava e applaudiva. Gli attori sono usciti dal set e si sono diretti ai bagni per una bella doccia corroborata da disinfettante neutro con clorexidina. Andy è tornato negli spogliatoi, si è acceso un sigaro e ne ha offerto uno anche a me. - Allora, cosa ne pensi? Siamo peggio o meglio del cinema "normale"? - Boh, non saprei... per me siete uguali. Fammi accendere, ti offro una pizza e una birra... Ti va? FINE

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!